Sottaninrete / Reactivicity Reloaded

Modulo formativo in due tappe (auto-costruzione e co-design) promosso nell’ambito del Laboratorio dal Basso Reactivicity Reloaded, condotto in collaborazione con Marco Terranova, Domenico Di Siena e Marco Lampugnani.

Marco Terranova, architetto e artigiano, fondatore di Senzastudio e membro di Studio Deda, si occupa di progettazione sostenibile e pratiche di auto-costruzione. È co-fondatore di NACA, una piattaforma per la realizzazione di strutture leggere in legno a supporto di processi di trasformazione, riappropriazione, recupero di spazi ed edifici abbandonati.

Marco Lampugnani, co-fondatore di Snark Space Making, network interdisciplinare di progettazione. Architetto, usa gli strumenti del relational design per aiutare vari soggetti a gestire il proprio ruolo nei processi pubblici. Svolge/ha svolto attività didattica e di ricerca in Italia e all’estero. È docente presso il TEC – Tecnologico de Monterrey (Messico).

Domenico Di Siena, architetto, urbanista e ricercatore. Fondatore e titolare dell’agenzia distribuita Urbano Humano e della rete globale CivicWise. Sviluppa processi e progetti di intelligenza collettiva applicati ai concetti di shereable city e civic design.

Laboratorio di Autocostruzione

Il laboratorio di auto-costruzione tenuto da Marco Terranova è stato incentrato sulla progettazione e la realizzazione di un piccolo arredo mobile in legno, funzionale per la riattivazione di spazi abbandonati. La realizzazione è stata effettuata in collaborazione con un artigiano falegname locale. L’attivazione del modulo si è tenuta successivamente all’interno di un claustro nel centro storico ed è terminata con un momento di discussione-convivio finale.

Laboratorio di co-design

Il laboratorio è finalizzato ad elaborare strategie di valorizzazione degli spazi urbani, attraverso lo studio e la proposta di micro percorsi creativi-imprenditoriali sviluppati a partire dal modulo in legno in esame (in attinenza con il progetto ChairSharing elaborato da Lampugnagni – Snark Space Making).

Marco Lampugnani ha introdotto una serie di strumenti di relational design, presentando case studies utili al confronto con il caso di Altamura. Successivamente sono stati organizzati dei gruppi di lavoro misti per lo sviluppo di strategie innovative di coinvolgimento degli stakeholders.
Domenico Di Siena ha presentato le pratiche di condivisione e di networking, introducendo nuove skill professionali, possibili modelli di service design, format comunicativi interattivi.
Il laboratorio si è concluso con il digital storytelling, la restituzione delle attività svolte e la presentazione degli scenari di gestione degli spazi.

Il modulo in legno è stato denominato KitUp ed è stato sviluppato come un kit open-source replicabile ed implementabile, per sostenere processi di riattivazione temporanea di spazi per scopi socio-culturali e creativi.

Scarica il manuale di istruzioni.

SHARE PROJECT